Corallo Beach 279

From the Blog

VINCE LA COZZA

La sfida tra le due finaliste, Cozza di Cervia e Parmigiano Reggiano nella puntata del 30 gennaio a 110 e lode, la trasmissione televisiva in onda su Nuovarete (canale 110 digitale terrestre) ha visto vincitrice la Cozza di Cervia.

La squadra cervese capitanata dal Sindaco Roberto Zoffoli e rappresentata da Luigi Ricci,  della Coop. La Fenice,che alleva i mitili al largo delle coste cervesi, Maria Cristina Cellini, sommelier di AIS Romagna e delegata di Cervia – Cesenatico e Loriana Massi, contitolare del Bagno Corallo 279 di Milano Marittima, ha presentato una rielaborazione della tradizionale carbonara con la cozza affumicata che ha battuto il piatto della squadra di Bibbiano:“Un dolce viaggio-Il Parmigiano incontra l’Europa”, un viaggio semi-salato di dolci tradizionali di Francia, Germania, Spagna.

Nelle puntate precedenti i cervesi hanno presentato piatti incentrati sul mitilo nostrano proponendo: un risotto cozze, scalogno e stridoli, il passatello alla Giubai (asciutto con cozza e pomodorini), misticanza di bruciatini di cozza e crescioncini alle cozze ed infine  la  “carbonara alla cozza di Cervia fumè”.

La scelta della carbonara è stata determinata dal legame con la Romagna di questo piatto, universalmente attribuito alla tradizione gastronomica laziale. La carbonara sarebbe stata realizzata per la prima volta a Riccione, nel settembre del 44’ in occasione della liberazione della città. Renato Gualandi, cuoco ultranovantenne residente a Misano, ne rivendica la paternità e gli ingredienti uova in polvere e bacon furono forniti dalle truppe alleate per la cena di gala per l’incontro dell’8° armata inglese con la 5° armata americana.

Comunque sia andata, la versione marinara del piatto si è aggiudicata la finale della gara.
In onda tutti i mercoledì alle ore 21.00, la trasmissione ha visto in gara 16 località dell’Emilia-Romagna caratterizzate da un prodotto gastronomico DOP (Denominazione di Origine Protetta) o IGP (Indicazione Geografica Protetta) e pesce delle 5 marinerie della Regione. In ogni puntata erano ospiti due squadre che si sono sfidate con la realizzazione in diretta di una ricetta con il prodotto tipico.

I prodotti tipici:

Cervia (cozza), Marina di Ravenna (saraghina), Comacchio (anguilla), Bibbiano (parmigiano), Budrio (patata), Riolo Terme (scalogno) Castel del Rio (Marrone), Zibello (culatello), Modena (zampone), Sogliano (fossa),Bellaria (lumachina),Milano Marittima (seppia),Goro (vongola), Porto Garibaldi (triglia), San Mauro Pascoli (vitellone bianco), Cesenatico (canocchia).
La giuria, come sempre presieduta dallo chef Stefano Faccini,  per l’occasione era composta dal Dott. Massimo Vincenzi, gastroenterologo e nutrizionista, Andrea Bartolini, titolare della Terrazza Bartolini di Milano Marittima, Laila Tentoni Vice Presidente di Casa Artusi e Valentino Bega l’ex dirigente dell’Assessorato Agricoltura della Regione Emilia Romagna.

Nell’angolo dedicato alla cantina, gestito dall’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna, rappresentata dal Presidente Gian Alfonso Roda, il Vice Presidente di AIS Romagna Giorgio Amadei ha abbinato ai piatti i vini dell’Azienda Agricola Botti di Monte San Pietro.
Il palco di 110 e Lode ha visto il ritorno dei The Cockers che hanno presentato quattro brani tratti dal repertorio rock. Nell’angolo benessere erano presenti le Terme di Punta Marina.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *